ALIQUOTA IVA APPLICABILE


Le cessioni di beni e le prestazioni di servizi poste in essere per la loro realizzazione, sono assoggettate all’imposta sul valore aggiunto in base alle aliquote previste per gli interventi di recupero del patrimonio immobiliare.

 

Il regime agevolato prevede l’applicazione dell’Iva ridotta al 10% per le prestazioni di servizi relativi a interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, realizzati su immobili residenziali.

Le cessioni di beni restano assoggettate alla aliquota Iva ridotta invece solo se la relativa fornitura è posta in essere nell’ambito del contratto di appalto. Tuttavia, qualora l’appaltatore fornisca beni di valore significativo (definiti dal decreto del Ministro delle Finanze 29 dicembre 1999, quali ad esempio infissi e caldaie) l’aliquota ridotta si applica ai predetti beni soltanto fino a concorrenza del valore della prestazione considerato al netto del valore dei beni stessi. Tale limite di valore deve essere individuato sottraendo dall’importo complessivo della prestazione, rappresentato dall’intero corrispettivo dovuto dal committente, soltanto il valore dei beni significativi.

 

Esempio:

Totale serramenti + posa in opera: € 20.000,00 + i.v.a.

-        Posa in opera (Prestaz. di servizio): € 2.000,00 + i.v.a. 10%

-        Beni significativi soggetti ad aliquota ridotta: € 2.000,00 + i.v.a. al 10%

=    Beni significativi serramenti (cessione di beni): € 16.000,00 + i.v.a. 20%

 

Per ottenere informazioni aggiornate è consigliabile consultare il sito dell'ENEA:


www.efficienzaenergetica.acs.enea.it


Se si desidera una più completa spiegazione riguardo le aliquote applicabili consigliamo di consultare le guide realizzate dall'Agenzia delle Entrate che trattano le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni energetiche:


Aggiornamento febbraio 2012, Pag. 17


Aggiornamento agosto 2012, Pag. 9