IL RISPARMIO ENERGETICO


Uno degli aspetti più importanti di un edificio è sicuramente il comfort termico degli ambienti interni, che può essere raggiunto attraverso la corretta progettazione dell'isolamento termico, finalizzata a limitare le dispersioni termiche.

Il calore si sposta infatti, in modo naturale, dalle zone ad alta temperatura verso le zone a temperatura più bassa. Per questo motivo, durante l'inverno, il calore delle nostre case tende a "sfuggire" verso l'esterno, mentre nei periodi estivi tende ad entrarvi, surriscaldando gli ambienti.


I vecchi serramenti poco isolanti provocano:

- abbassamento della temperatura superficiale delle pareti;

- abbassamento della temperatura degli ambienti;

- formazione di condensa sui vetri e muffe sulle pareti;

- basso comfort abitativo degli ambienti;

- aumento dei costi per il riscaldamento della casa.

 

Le dispersioni termiche possono essere rilevate attraverso la termografia. Questa procedura consiste nel fotografare il proprio edificio con una fotocamera agli infrarossi, detta termocamera.

 - Falegnameria Conte S.a.s.

 

L'utilizzo della termografia permette la lettura delle radiazioni emesse nella banda dell'infrarosso da corpi sottoposti a sollecitazione termica, per questo l’edificio da indagare viene riscaldato onde incrementare la risposta termografica e, contestualmente, attivare i flussi di calore che consentono di ottenere diverse risposte dagli elementi a diversa capacità termica. L'energia radiante è funzione della temperatura superficiale dei materiali e questa è a sua volta condizionata dalla conducibilità termica e dal calore specifico.

 

Questi ultimi esprimono in termini quantitativi l'attitudine dal materiale stesso a trasmettere il calore o a trattenerlo. Quindi un materiale con valori alti di conducibilità si riscalderà velocemente ed altrettanto velocemente si raffredderà. Per effetto dei differenti valori di questi parametri, specifici per ciascun materiale, i diversi componenti di un manufatto, quale una muratura, assumeranno differenti temperature sotto l'azione di sollecitazioni termiche. Tale caratteristica è sfruttata dalla termografia per visualizzare, con appositi sistemi, i differenti comportamenti termici dei materiali.

 

 Grazie alla termografia si possono evidenziare ad esempio:

                 - dispersioni termiche dovute a deficienze di coibentazione;

                 - ponti termici;

                 - umidità nelle murature;

                 - strutture di solai in calcestruzzo armato non adeguatamente isolati.


L'entità delle dispersioni termiche determina il rendimento energetico dell'immobile. Nell’immagine sopra riportata si nota come i serramenti e i cassonetti delle avvolgibili siano di colore rosso, quindi abbiano una elevata dispersione.


La sostituzione dei vecchi serramenti consente di migliorare la tenuta delle finestre ai rumori e all'aria, riducendo le dispersioni termiche.


E' molto importante comprendere che la più ampia fonte di energia, non è il petrolio, ma il risparmio energetico, il cosiddetto “sesto carburante”. Il sesto carburante è pulito, sostenibile, inesauribile e gratuito.

 

La seguente immagine è stata emesse dall’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) e spiega come viene ripartito il costo delle bollette di luce e gas.

 - Falegnameria Conte S.a.s.

COME LA FALEGNAMERIA CONTE RISOLVE IL PROBLEMA?

 

  •     Migliorando, grazie all’utilizzo di apposite resine, la sigillatura tra controtelaio e muro, eliminando la formazione di condensa e quindi muffe attorno alla finestra;

 

  •      Sigillando ermeticamente la giunzione fra telaio del serramento e controtelaio, eliminando gli spifferi e il propagarsi del rumore esterno;

 

  •      Scegliendo ove possibile materiali teneri ma comunque resistenti nel tempo, come il pino lamellare, per ridurre la trasmittanza termica dei profili in legno;

 

  •      Aumentando lo spessore del telaio e dell’anta, ottenendo sezioni maggiormente isolanti;

 

  •    Impiegando vetri basso emissivi contenenti gas Argon, con trasmittanza termica inferiore o uguale a U= 1,1 W/(m2K);

 

  •      Installando di serie 3 o 4 guarnizioni a seconda dei modelli di serramento per chiudere fuori casa il vento, il freddo e la pioggia.

SUPERQUARK - Scienza e Società - Risparmio Energetico in Edilizia; 4 Agosto 2011.